Vivere secondo giustizia

Circa 350 BC, Greek orator and prose writer Isocrates (436 - 338 BC). Original Artwork: Engraving after an original marble in the Museum of the Capitoline, Rome. (Photo by Hulton Archive/Getty Images)
L’oratore Isocrate

E così si è consumato anche quest’anno il rito della seconda prova all’Esame di Stato del Liceo Classico: questa volta è stato il turno di Isocrate, con un brano tratto dall’orazione Sulla pace (356-355 a.C.), ambientata nel pieno del dibattito in occasione della Guerra Sociale (357-355 a.C.) che porterà alla disgregazione della Seconda Lega delio-attica.

Una sorpresa

La scelta di Isocrate – nonostante le solite voci di chi l’aveva previsto già da mesi – mi risulta piuttosto sorprendente, se si considera che era dal 1958 che l’oratore non veniva “scomodato” per un brano di maturità. D’altra parte, proprio l’orazione Sulla pace era stata già presa di mira nel 1947, quando agli studenti era stato proposto il passo immediatamente precedente a quello assegnato oggi. Anzi, la frase finale del passo di allora (cap. 34, da Ὁρῶ γὰρ τοὺς μὲν τὴν ἀδικίαν προτιμῶντας fino a τὰς ἐλπίδας ἔχοντας) coincide esattamente con quella iniziale di oggi.

Leggi tuttoVivere secondo giustizia

Seneca: il vero bene è la virtù

Mi permetto uno strappo alla regola per proporre un argomento OT, che non riguarda direttamente il greco antico, ma che interessa gli studenti del liceo classico: il tema di maturità scelto per la seconda prova è un passo di Seneca, Ep. ad Lucilium 74, 10. Il titolo assegnato dagli esperti del Ministero è «Il vero … Leggi tutto Seneca: il vero bene è la virtù

EnglishItaly