Novità sull’ “ode sublime” di Saffo

saffoIl frammento 31 Voigt di Saffo (che ha come testimone principale il cosiddetto Anonimo del Sublime), testo ammirato, studiato, imitato e parafrasato fin dall’antichità, è talmente noto che non sembrerebbe poter più riservare sorprese: su quest’ode si è ormai detto tutto e il contrario di tutto e non sembra esserci  più spazio per novità significative.

Per questo motivo sono rimasto quasi “spiazzato” dalla lezione che il prof. Enrico Livrea ha tenuto il 29 ottobre scorso a Firenze come commiato dall’Università. Tema dell’incontro: “Novità su Saffo nella poesia alessandrina”. (altro…)