Solo “faber” o ancora “sapiens”?


Eccoci nel momento ”caldo“ delle iscrizioni per il prossimo anno, con il grande problema della scelta delle scuole superiori. E puntualmente si ripropone l’annoso quesito: «che senso ha iscriversi al liceo classico?». Neanche a dirlo, a essere tirate in ballo sono soprattutto il latino e il greco, discipline “caratterizzanti” il corso di studi.

Alla domanda «a che serve?» ha tentato una risposta, qualche anno fa, Martha Nussbaum nel volumetto Non per profitto cui abbiamo già fatto riferimento (“Cultura umanistica e democrazia”). Ma il quesito continua a rimbalzare e questa volta mi piace riprendere un bell’articolo di Vito Mancuso, pubblicato lo scorso 12 gennaio su “La Repubblica”, in occasione della IV edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico. (altro…)

La giornata mondiale della lingua greca


Non si è ancora del tutto esaurito lo straordinario entusiasmo della IV Notte Nazionale del Liceo Classico, ed è già tempo di pensare a un’altra iniziativa di grandissimo rilievo, promossa dal governo greco e che quest’anno giunge alla III edizione.

Si tratta della Giornata Mondiale della Lingua Greca, che avrà luogo il prossimo venerdì 9 febbraio e che quest’anno ha come tema Le parole dei Greciun tema che si presta a essere declinato in modo vario e culturalmente significativo, vista l’attinenza che ha con i contenuti specifici del curriculum liceale. Le modalità di attuazione sono – come si può ben immaginare – molto varie e stimolanti.

Tutti i licei classici sono invitati a programmare per quel giorno momenti di riflessione sulla lingua greca e a proporre iniziative per promuovere l’inestimabile produzione letteraria e popolare da Omero ad oggi.

È un’occasione da non mancare, per valorizzare i legami del mondo attuale con la cultura greca antica. Soprattutto chi studia il mondo classico ha il compito di valorizzare un’eredità che è di rilievo imprescindibile per tutto il mondo occidentale.

Capofila delle manifestazioni in Italia è il Liceo Classico “Maurolico” di Messina. Per gli aggiornamenti minuto per minuto, si può accedere alla pagina FaceBook della Giornata Mondiale della Lingua Greca.

 

… e notte sia!

In realtà si tratta piuttosto di un’alba, come rappresentato nella locandina nazionale della manifestazione (qui a destra)…
In ogni caso, eccoci! Il momento fatidico è finalmente arrivato!

Sta ora iniziando la IV edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico (iniziativa – com’è ormai ben noto – ideata e promossa da Rocco Schembra, del Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale), che coinvolge quest’anno ben 407 licei in tutta Italia, con una partecipazione che ha superato il record dell’anno scorso.

Come giustamente è stato detto, si tratta di un «inno festoso alla cultura classica, la dimostrazione della passione che anima studenti e docenti impegnati in questo indirizzo di studi». Il liceo classico dalle ore 18:00 alle 24:00 apre le porte per proporre iniziative culturali di vario genere (conferenze, rappresentazioni teatrali, concerti, banchetti …) e sottolineare la vitalità di questo indirizzo di studi ancora oggi. (altro…)

La quarta Notte del Liceo Classico

Il manifesto ufficiale della IV edizione della
Notte Nazionale del Liceo Classico.

Si stanno scaldando i motori per la quarta edizione di una kermesse che coinvolge i licei classici del nostro paese: dalle 18:00 alle 24:00 di venerdì 12 gennaio 2018 si svolgerà la IV Notte Nazionale del Liceo Classico: si spalancheranno le porte dei nostri licei per mettere in mostra, soprattutto da parte degli studenti, una creatività che si sprigiona in modalità diverse, nel desiderio comune di dimostrare la vivacità e la vitalità del nostro corso di studi.

A oggi sono 387 i licei classici che hanno aderito all’iniziativa, da “Adria-Ballatore” di Mazara del Vallo al “Zucchi” di Monza.

Si può solo immaginare il fervore nella preparazione di questo evento, che cresce di anno in anno: ci sono in vista manifestazioni di ogni genere, culturali, artistiche, sportive, spettacolari, gastronomiche… etc. etc., che caratterizzeranno quella magica “lunga notte”.  (altro…)

Buon anno scolastico!

Non mi voglio sottrarre neanche questa volta al rito degli auguri di inizio anno scolastico.

Ma… come evitare le solite banalità?

Spulciando in rete, mi fermo sul primo risultato che offre Google alla ricerca “auguri per il nuovo anno scolastico 2017-2018”: è il messaggio di Delia Campanelli, Direttore Generale dell’USR-Lombardia:

Un nuovo anno scolastico sta per iniziare! Sarà un nuovo anno di entusiasmante aspettativa di crescita e di arricchimento culturale… Dovrà essere un anno ricco di entusiasmo e di progettualità!

(altro…)

Tre giorni di Ἀγὼν πολιτικός!

Si può ben dire che anche quest’anno l’Agòn Politikós di Frattamaggiore ha fatto centro, vedendo accrescere la partecipazione di studenti e il consenso per questa manifestazione che si colloca fra i più prestigiosi e impegnativi certamina del circuito collegato con le Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche

Tradurre e commentare Platone, e in particolare un passo dalla Repubblica, sembra essere oggi (ma forse è sempre stato così…) una sfida ai limiti dell’impossibile, ma di fatto consente – di anno in anno – di valorizzare le eccellenze che il nostro “amato” liceo è ancora in grado di esprimere.

Ma veniamo alla cronaca spicciola di questa splendida “tre giorni”, che si è tenuta dal 7 al 9 aprile scorso: come è ormai tradizione, la prima accoglienza prevede una visita al territorio, per valorizzare le realtà locali, sia sotto il profilo culturale che produttivo. (altro…)