Studio del greco e dissenso religioso nella Modena del ‘500

Martin Lutero (di Lucas Cranach, 1528)

Il 31 ottobre 2017 ricorrono i cinquecento anni dall’affissione delle Novantacinque tesi di Lutero e, quindi, da quella che viene convenzionalmente considerata la data d’inizio della Riforma protestante.

Per chi studia il greco può essere interessante vedere l’importanza che lo studio della lingua del Nuovo Testamento ebbe all’interno del movimento riformatore.
Il primo fondamentale strumento per il riavvicinamento al testo originale della Scrittura precedette, in realtà, la protesta del riformatore tedesco.

Infatti, nel 1516 fu stampata a Basilea la prima edizione in assoluto del Nuovo Testamento greco, a cura di Erasmo da Rotterdam. Si trattava, tuttavia, di un lavoro fatto in fretta e basato su un numero molto limitato di manoscritti,(1) che fu poi nei decenni successivi integrato con altri, fino a giungere nel 1611 al cosiddetto “Textus receptus”(2). (altro…)

Tre giorni di Ἀγὼν πολιτικός!

Si può ben dire che anche quest’anno l’Agòn Politikós di Frattamaggiore ha fatto centro, vedendo accrescere la partecipazione di studenti e il consenso per questa manifestazione che si colloca fra i più prestigiosi e impegnativi certamina del circuito collegato con le Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche

Tradurre e commentare Platone, e in particolare un passo dalla Repubblica, sembra essere oggi (ma forse è sempre stato così…) una sfida ai limiti dell’impossibile, ma di fatto consente – di anno in anno – di valorizzare le eccellenze che il nostro “amato” liceo è ancora in grado di esprimere.

Ma veniamo alla cronaca spicciola di questa splendida “tre giorni”, che si è tenuta dal 7 al 9 aprile scorso: come è ormai tradizione, la prima accoglienza prevede una visita al territorio, per valorizzare le realtà locali, sia sotto il profilo culturale che produttivo. (altro…)

Incontri settimanali in webinar

Ritorna un appuntamento che sta diventando un’immancabile tradizione: gli incontri settimanali in conferenza live su temi della lingua, della cultura e della civiltà greca antica. Quest’anno l’attenzione ritorna in particolare sui fondamenti della lingua:

Lunedì 24 ottobre 2016
alle ore 21:00

prenderà il via il

corso di greco antico per autodidatti

Si può imparare il greco antico anche senza aver frequentato il liceo classico?
Si può recuperare lo slancio verso quegli autori e quella cultura che sembrano dimenticate?
(altro…)

Platone a Frattamaggiore!

Federico Pera, del Liceo “A. Volta” di Como

Federico Pera, del Liceo “A. Volta” di Como,
commenta il successo conseguito

Ci lamentiamo spesso (forse anche troppo…) del progressivo declino degli studi classici, che sembrano condannati inesorabilmente all’oblio, nella generale indifferenza.

È quindi ancora maggiore la soddisfazione – direi quasi lo stupore – per il successo di una manifestazione come l’Ἀγὼν πολιτικός di Frattamaggiore, giunto quest’anno alla VI edizione: a buon diritto ormai uno dei più prestigiosi certamina incentrati sul greco. Nei giorni fra il 22 e il 24 aprile scorso, ben 110 studenti giunti da 37 licei classici di tutta Italia si sono affrontati nell’ormai tradizionale gara di traduzione (e commento) di un passo dalla Repubblica di Platone

Vediamo subito il testo proposto dalla commissione (piuttosto impegnativo, come è normale sia, trattandosi di Platone), tratto dal VI libro, per l’appunto, della Repubblica (497a-c): Socrate e Adimanto stanno tratteggiando la figura del filosofo quale reggitore dello stato ideale, discutendo dei motivi del discredito di cui soffre la filosofia. (altro…)

Costruire l’Europa di domani?

Avrà inizio fra pochi giorni a Lione la 10a edizione del

FESTIVAL EUROPEO

DEL LATINO E DEL GRECO

L’obiettivo che il Festival si propone fin dalla sua istituzione è quello di evidenziare la ricchezza delle lingue e culture dell’antichità e la loro vitalità nel mondo di oggi.

La programmazione è eclettica e originale: lezioni, visite guidate, spettacoli, animazioni, giochi, dibattiti, fanno di questo evento una festa della cultura classica, alla portata di tutti.

affiche-festival-3-724x1024Gli eventi, dislocati su 7 diversi siti di Lione, sono affidati a numerosi partner culturali di prestigio: Ecole Normale Supérieure di Lione, il Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Lione 2, il Museo delle Belle Arti, il museo gallo-romano, il Dipartimento archeologico della città, il Laboratorio di immagini virtuali dell’Università di Caen-Normandia, l’Università di Losanna, e ben 25 biblioteche.

Il tema di questa 10a edizione del Festival è quello della cittadinanza: conferenze pubbliche su differenze e similitudini tra cittadini antichi e moderni; spettacoli che ci avvicineranno agli autori greci e latini; vivaci e dinamiche visite ai musei, per riscoprire antichi capolavori, per mettere in discussione il significato e l’evoluzione del concetto di cittadinanza. (altro…)