Terra marique: il viaggio nella letteratura classica

Mentre scrivo si sta svolgendo a Brindisi il VI Congresso Nazionale dell’A.I.C.C. (Associazione Italiana di Cultura Classica), che prevede, oltre al convegno sul tema indicato nel titolo di questo post, l’Assemblea generale dell’Associazione, con il rinnovo delle cariche.

L’occasione era – almeno sulla carta – molto allettante, ma Brindisi non è propriamente dietro l’angolo… (a proposito: spero che la prossima dirigenza dell’Associazione provveda ad alternare le sedi in cui si svolgono Congresso e Assemblea A.I.C.C., prendendo in considerazione, ogni tanto, anche il centro e il nord Italia…).

Attraverso questo link si può accedere al sito della Delegazione A.I.C.C. di Brindisi, dove è stata attivata una sezione dedicata specificamente all’evento.

A questo punto non mi rimane che augurare buon lavoro a coloro che sono impegnati nel Convegno e che animeranno domani l’Assemblea: se qualcuno volesse proporre un resoconto, 😉 sarei molto lieto di ospitare sul blog qualsiasi contributo.

Leggi tuttoTerra marique: il viaggio nella letteratura classica

Disegnare il futuro con intelligenza antica

Dal sito del MIUR vengo a conoscenza del Convegno Internazionale che propone questo tema suggestivo e che si terrà la settimana prossima fra Torino e Ivrea. Il sottotitolo recita: «L’insegnamento del Latino e del Greco Antico in Italia e nel mondo». Nella presentazione della manifestazione proposta sul sito del MIUR si legge, fra l’altro: «L’iniziativa si … Leggi tuttoDisegnare il futuro con intelligenza antica

Φιλία: omaggio a G. Burzacchini

Ho partecipato con grande piacere alla giornata di studi che si è tenuta a Parma mercoledì scorso 19 ottobre per festeggiare G. Burzacchini, organizzata dagli amici del Dipartimento di Filologia Classica e Medievale dell’Università di Parma, con il patrocinio di alcune delegazioni dell’AICC e dell’Accademia Fiorentina di Papirologia e di Studi sul Mondo Antico.

Il prof. Burzacchini, in occasione della visita a Parma dei coniugi West, il 16 maggio scorso

L’incontro ha avuto come titolo: ΦΙΛΙΑ. Dieci contributi per Gabriele Burzacchini. Un omaggio che lo studioso merita veramente, per le sue qualità umane e le capacità professionali e organizzative (faccio fatica a immaginare quali saranno le condizioni del greco a Parma, senza di lui).

Il volantino con il programma della manifestazione, che si è tenuta nell’auditorium della Casa della Musicasi può consultare qui.

Nella prima sessione, presieduta da G. G. Biondi (Università di Parma) erano previste cinque relazioni, intercalate da una pausa dopo il secondo intervento. Ma andiamo per ordine:

Giuseppe Mastromarco (Università di Bari) ha parlato sul tema: Fallo teatrale e paratragodia in Aristofane.

Leggi tuttoΦιλία: omaggio a G. Burzacchini

Incontro con Stefanie e Martin West

Con qualche mese di ritardo mi piace render conto di un interessantissimo “pomeriggio di studi” tenutosi a Parma il 16 maggio scorso, presso il Dipartimento di Filologia Classica, organizzato dall’infaticabile Gabriele Burzacchini, docente di Letteratura Greca.

Stephanie Roberta West, relazione "Herodotus on Libya"

Sono stati ospiti nientemeno che i coniugi Stephanie e Martin West. Più noto è lui, Martin Litchfield West, uno dei massimi studiosi del dopoguerra, autore di una imponente mole di lavori fondamentali (basti pensare – tanto per citarne uno a caso – ai suoi Iambi et elegi ante Alexandrum cantati, del 1971, su cui ancora si fonda la numerazione dei frammenti dei poeti giambici ed elegiaci). Una sua rapida bibliografia si può consultare su questo link: bibliografia di Martin West.

Ma anche la moglie, Stephanie Roberta West è nota agli studenti italiani, soprattutto per aver curato, insieme con A. Heubeck, il primo volume dell’Odissea della “Fondazione Lorenzo Valla” Mondadori (1981)

La si può contattare all’indirizzo dell’Università di Oxford.

Stephanie West ha tenuto una lezione in inglese sul tema: Herodotus on Libya.

Facendo riferimento al IV libro delle Storie, nel quale Erodoto si interessa dei diversi popoli dell’Africa del Nord (la designazione “Libia” indica un’area ben più estesa di quella indichiamo noi con tale nome), la studiosa ha passato in rassegna i vari elementi che caratterizzano l’indagine geo-antropologica di Erodoto: dall’aspetto fisico della regione, alla popolazione (agricoltori, pastori e nomadi), con indicazioni le coltivazioni, la fauna, la vegetazione.

Leggi tuttoIncontro con Stefanie e Martin West

Il creatore della tragedia

Mi dispiace di non poter andare a Trento, la settimana prossima, per assistere al Convegno Internazionale «Eschilo, il creatore della tragedia. Vitalità di un classico», organizzato dalla locale delegazione dell’AICC (l’avvicinarsi della fine dell’anno scolastico con tutti gli impegni “annessi e connessi” mi impedisce di assentarmi da scuola in un periodo che sembra molto propizio a iniziative culturali di questo tipo: vedi anche la II Giornata Nazionale della Cultura Classica di Torino).

Il Convegno trentino su Eschilo avrà luogo nel periodo che va da giovedì 26 a sabato 28 maggio 2011, nei locali del Liceo Classico “Giovanni Prati”.

Una iniziativa davvero meritoria, perché affianca al convegno – di livello accademico – una serie di letture pubbliche, attinte al Prometeo Incatenato e affidate alla Compagnia dell’Uovo, Teatro stabile di innovazione de L’Aquila, per valorizzare il testo antico e «diffondere la consapevolezza della vitalità di un classico, capace ancora di stimolare problematicamente l’uomo dell’oggi».

Leggi tuttoIl creatore della tragedia

II Giornata Nazionale della Cultura Classica

Segnalo questa iniziativa, che si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e che avrà luogo a Torino il prossimo fine settimana, sabato 21 e domenica 22 maggio, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio dell’AICC nazionale (Associazione Italiana di Cultura Classica), dell’UNESCO, della FIEC (Fédération Internationale des Associations d’Études Classiques), in collaborazione con il Politecnico di Torino.

Sabato 21 maggio, ore 9,30

Indirizzi di saluto:
RENATO UGLIONE, Presidente della Delegazione Torinese dell’A.I.C.C.
FRANCESCO PROFUMO, (Magnifico Rettore del Politecnico di Torino)
EDOARDO RAPALINO, (Presidente del Fondo per la Cultura Umanistica “Europa-America”)

Introduzione dei lavori:
MARIO CAPASSO (Univ. di Lecce, Presidente Nazionale A.I.C.C.)

LUCIANO CANFORA (Univ. di Bari):
Lectio Magistralis: “Il Fozio di Giuseppe Compagnoni”
SALVATORE CERASUOLO (Univ. di Napoli Federico II):
Laudatio di Luciano Canfora

LUIGI LEHNUS (Univ. Statale di Milano):
Lectio Magistralis: “Il mio approccio alla Filologia Classica”
MARIO CAPASSO (Univ. di Lecce, Presidente Nazionale A.I.C.C.):
Laudatio di Luigi Lehnus

Conferimento di una medaglia d’oro a Luciano Canfora e a Luigi Lehnus

Leggi tuttoII Giornata Nazionale della Cultura Classica

Inaugurata l’attività degli “Amici dell’Ariosto”

Nella suggestiva cornice della «Sala del Capitano del Popolo» (Hotel Posta), si è tenuta ieri la prima iniziativa della neonata Associazione “Amici del Liceo Classico Ariosto – Accademia dei Furiosi” di Reggio Emilia.

L'Hotel Posta di Reggio Emilia, sede dell'incontro

L’occasione per il “battesimo” è stata la conferenza di Valerio Massimo Manfredi (autore talmente noto da non richiedere ulteriori presentazioni) sul tema «Narrazione storica e letteraria». Gli onori di casa sono stati fatti dal collega Luciano Lanzi, Presidente dell’Associazione, e da Carlo Baja Guarienti, impeccabile nell’organizzazione dell’evento.

Partendo dalla distinzione lessicale inglese fra story (“una” storia, un racconto, anche riferito a un aneddoto) e history (“la” storia) Valerio Massimo Manfredi, con una conversazione dal taglio amabilmente divulgativo, ha proposto osservazioni sulle tipologie diverse del narrare offerte dalla narrativa (story) e dalla storia (history): da una parte il fascino dell’emozione che si traduce nella magia del raccontare, dall’altro l’esigenza razionale di indagare la verità dei fatti, facendo leva sulla memoria, che consente la conservazione dell’unicità e irripetibilità dell’esperienza (del singolo o collettiva).

Leggi tuttoInaugurata l’attività degli “Amici dell’Ariosto”

Il Classico nel Moderno

Ho assistito con interesse ieri al convegno promosso dall’Università degli Studi e dalla delegazione dell’AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica) di Parma (vedi volantino a fianco). Il tema scelto dagli organizzatori è quanto mai “intrigante” e di ampio respiro: propone di oltrepassare i confini del mondo antico, per individuare la persistenza di temi e modelli che a … Leggi tuttoIl Classico nel Moderno

EnglishItaly