Amnesie lessicografiche

Data: 9 febbraio 2014. Categorie: didattica, filologia classica, lessicografia. Autore: Marcello Castangia
Euristeo si nasconde nella giara

Euristeo si nasconde nella giara (kylix del VI sec. a.C.)

Mi è capitato recentemente di “scoprire” quattro lemmi assenti dal GI: li segnalo, nella speranza che queste poche osservazioni possano essere utili a qualcuno.

Traducendo alcune pagine della Biblioteca di pseudo-Apollodoro, nel passo che riguarda la cattura del leone di Nemea da parte di Eracle, si racconta che Euristeo rimase così impressionato del coraggio dell’eroe che – temendo per la propria incolumità – non gli permise di entrare in città; il mitografo aggiunge che Euristeo,

δείσας καὶ πίθον ἑαυτῷ χαλκοῦν εἰσκρυβῆναι ὑπὸ γῆν κατεσκεύασε

«per il terrore, si era nascosto (εἰσκρυβῆναι) in una giara di bronzo da lui fatta preparare sotto terra» (II 76 ed. Wagner). Tuttavia il lemma εἰσκρύπτω non è presente in nessun vocabolario, nemmeno nel glorioso LSJ. Clicca qui per continuare la lettura »

Un nuovo vocabolario di greco!

Data: 15 maggio 2011. Categorie: recensioni. Autore: Roberto Rossi

A qualche mese di distanza dal rinnovamento del glorioso Rocci, un nuovo vocabolario si affaccia sugli scaffali, arricchendo la possibilità di scelta per gli studenti in cerca di un compagno di traduzione agile e al contempo affidabile.

Si tratta del Vocabolario della lingua greca. Greco italiano, pubblicato da Talìa Editrice e curato da un team di docenti coordinati da Maria Antonia Carbone. L’autrice aveva già al suo attivo un vocabolario greco-italiano, (pubblicato, sempre presso Talìa, nel 1995): in questo caso ci troviamo di fronte a un’opera sicuramente più ambiziosa e impegnativa.

Come si evince dalla presentazione nel sito dell’editore,

Il progetto e la realizzazione di questo nuovo vocabolario della lingua greca, specificamente destinato agli studenti del liceo classico, già a partire dal primo biennio, sono il frutto dell’esperienza di anni d’insegnamento, durante i Quali gli Autori di Quest’opera hanno potuto constatare le difficoltà e il disagio degli studenti nell’uso quotidiano di Questo strumento di lavoro.

L’esigenza di un’opera come questa sarebbe emersa – secondo l’editore – dalla complessità degli strumenti attualmente in uso che, pur validi, oggi non sarebbero più proponibili proprio a causa della difficoltà che comportano.

Il nuovo vocabolario (il cui costo è di € 94) si propone come strumento

di buona leggibilità, di facile consultazione, rigoroso e attento nelle strutture e fruibile nella sua totalità.

Clicca qui per continuare la lettura »