«Lo sposo si è svegliato!»

Data: 31 marzo 2013. Categorie: ricorrenze. Autore: Roberto Rossi

Come augurio di Buona Pasqua propongo qualche verso tratto da un inno del poeta e teologo Romano il Melode (V-VI secolo d. C.), venerato come santo sia dalla Chiesa cattolica, sia dalle Chiese ortodosse d’oriente (la sua festa ricorre il 1 ottobre).

Dalla sua ricca produzione di canti liturgici, ecco il passo dall’Inno XL (12, 4-13), che rappresenta il momento dell’annuncio della resurrezione da parte di Cristo stesso a Maria di Magdala accorsa al sepolcro:

Gesù risorto e Maria Maddalena

Gesù risorto e Maria di Magdala

Σπεῦσον, Μαρία,
καὶ τοὺς μαθητάς μου συνάθροισον·
σάλπιγγί σοι χρῶμαι
μεγαλοφώνῳ·
ἤχησον εἰρήνην
εἰς τὰς ἐμφόβους ἀκοὰς
τῶν κεκρυμμένων φίλων μου,
ἔγειρον ἅπαντας
ὥσπερ ἐξ ὕπνου,
ἵν’ ὑπαντήσωσι
καὶ δᾷδας ἅψωσιν·
εἰπέ· «Ὁ νυμφίος
ἠγέρθη τοῦ τάφου
καὶ οὐδὲν ἀφῆκεν
ἐντὸς τοῦ τάφου·
ἀπώσασθε, ἀπόστολοι,
τὴν νέκρωσιν,
ὅτι ἐγήγερται
ὁ τοῖς πεσοῦσι
παρέχων ἀνάστασιν».

Clicca qui per continuare la lettura »

Buona Pasqua (Χριστὸς ἀνέστη)!

Data: 24 aprile 2011. Categorie: epica, ricorrenze, testo d'autore. Autore: Roberto Rossi

Nella festività della S. Pasqua colgo l’occasione per gli auguri più sentiti a tutti gli amanti del mondo greco antico.

Mi sembra interessante proporre il passo della lettura del Vangelo di oggi, dell’evangelista Giovanni (Gv. 20,1-9), a confronto con uno degli ultimi testi della poesia epica del mondo greco antico. Ecco il testo evangelico in italiano:

Piero della Francesca, Resurrezione (Museo di Sansepolcro)

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

Clicca qui per continuare la lettura »