Bruno Gentili (1915-2014)

Data: 13 gennaio 2014. Categorie: necrologio. Autore: Roberto Rossi

imageIl 7 gennaio scorso, alla bella età di 98 anni, è scomparso il decano dei grecisti italiani, Bruno Gentili.

Ha fatto in tempo a vedere pubblicata l’ultima sua fatica, le Olimpiche di Pindaro (con C. Catenacci, P. Giannini, L. Lomiento, Milano 2013), cui si è fatto cenno in un post dello scorso settembre (di Pindaro, sempre nella collana «Lorenzo Valla» della Mondadori, aveva già pubblicato nel 1995 una monumentale edizione delle Pitiche).

È quasi superfluo insistere sull’importanza di Gentili, nella storia degli studi classici del secondo dopoguerra: personalmente rimasi molto colpito, negli anni dell’Università, dal suo ormai classico Poesia e pubblico nella Grecia antica (1984) recentemente ripubblicato in edizione aggiornata (ed economica). La nozione di tiaso (nozione che peraltro oggi è messa in discussione) e la ricostruzione dell’ambiente in cui è stata prodotta la poesia di Saffo ha da lui ricevuto un contributo decisivo. Clicca qui per continuare la lettura »