Il bastone e la carota

Data: 14 ottobre 2012. Categorie: didattica, vita della scuola. Autore: Roberto Rossi

Ovviamente faccio riferimento alla recente – famigerata – uscita del Ministro Profumo, pubblicata nei giorni scorsi su “Repubblica” (la puoi trovare qui), nella quale noi insegnanti siamo chiamati a quello che viene spacciato come un «atto di generosità. Di più, un patto che rifondi questo mestiere così importante».

Vignetta ad hoc di Sergio Staino

Ovviamente (come sempre), il tutto a costo zero: ci si riempie la bocca dei parametri dell’Unione Europea cui adeguarsi, ma la retribuzione rimane sempre quella italiana. Così come la considerazione sociale per la professione.

Sull’argomento non ho molto da aggiungere alla «Lettera molto seria di un’insegnante al ministro Profumo» di Teresa Spirelli (Blog “NON VOLEVO FARE LA PROF”: clicca qui per visitare la pagina), che propone considerazioni che condivido in pieno e alle quali rimando. 

Segnalo che è possibile firmare una petizione per contrastare (?) questa iniziativa del Ministro:
«No alle cattedre di 24 ore. Fermiamo il Ministro Profumo» (su firmiamo.it).

Mi sembra comunque interessante, a proposito dell’orario di lavoro degli insegnanti, confrontarsi con la tabella seguente, che ho ricavato dal blog “Regolarità e Trasparenza nella scuola”, di Aldo Ficara:

Ma davvero in Europa siamo noi italiani gli insegnanti che fanno meno ore settimanali di lezione?
Chiediamolo ai francesi o ai tedeschi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: