Il Classico nel Moderno

Data: 17 febbraio 2011. Categorie: antropologia, convegno, i classici oggi, recensioni. Autore: Roberto Rossi

Ho assistito con interesse ieri al convegno promosso dall’Università degli Studi e dalla delegazione dell’AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica) di Parma (vedi volantino a fianco). Il tema scelto dagli organizzatori è quanto mai “intrigante” e di ampio respiro: propone di oltrepassare i confini del mondo antico, per individuare la persistenza di temi e modelli che a partire dalle molteplici suggestioni dei classici – greci e latini – vengono continuamente rimodulati nelle letterature moderne, in una inesauribile e problematica dialettica fra passato e presente.

Per urgenze famigliari, ho potuto essere presente solo alla sessione mattiniera, con quattro interventi:

Massimo Fusillo (Università de L’Aquila): Echi e variazioni dionisiache nel cinema (e un problema di metodo)

Rinaldo Rinaldi (Università di Parma): Il Postantico

Federico Condello (Università di Bologna): Modelli che ricopiano le copie. Su alcuni paradossi delle riscritture tragiche, tra Edipo ed Elettra

Massimo Magnani (Università di Parma): Declinazioni antiche di categorie moderne: i Carmina popularia (Poetae Melici Graeci 847-883)

Putroppo le ristrettezze dei tempi (erano concessi solo 20 minuti per ciascuno) hanno costretto i relatori ad accelerare (e in alcuni casi a ridurre drasticamente) gli interventi, ma in compenso la manifestazione ne ha guadagnato in vivacità, confermata dal dibattito che ha concluso le relazioni.

Per ora è tutto: mi riprometto di proporre nei prossimi giorni un rapido resoconto di alcuni di questi interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: